Lancio “La valigia a colori”

Si muove lungo la tratta dei diritti inviolabili, quello alla mobilità e quello all’infanzia, il progetto che in versione “kids” , riguarda una delle maggiori aziende di trasporto del nord specializzata in viaggi da e verso le Dolomiti.
L’ispirazione al management di Cortina Express, è venuta proprio dal senso di libertà che accompagna quelle vette montuose al cospetto dell’anormale condizione di “reclusione” forzata che, specie i bambini, hanno dovuto subire durante la difficile fase della pandemia dettata dall’emergenza Covid 19.


Il progetto si chiama “La valigia a colori” e sviluppa un interessante collana di audio-favole destinate ai più piccoli e un importante collaborazione con l’associazione di promozione sociale Bagus, che da anni opera sul territorio di Cortina d’Ampezzo promuovendo l’attenzione verso i minori, e che per mission ed esperienza, questa volta, sarà il tratto di strada più prossimo fin davanti agli occhi dei bambini e delle agenzie sociali e formative che si occupano di loro.

“Abbiamo da subito accolto questa nuova proposta di collaborazione con Cortina Express, con la quale abbiamo in attivo anche un altro progetto “Autobook”, per la cultura in viaggio da condividere attraverso lo scambio di libri. Da oltre un anno Bagus è impegnata a portare nelle scuole italiane un progetto atto al potenziamento dell’intelligenza emotiva, proprio con i bambini e questo per noi è la base di partenza per costruire un mondo migliore e più consapevole.” Racconta Katia Tafner, Presidente di Bagus.

“Custodiamo i sogni per i viaggiatori del futuro” – dice Ellen Broccolo Direttore Tecnico di Cortina Express – Fly Bus, che ridefinisce, così, il perimetro valoriale dell’azienda, tra mercato e responsabilità sociale d’impresa.

Il progetto “La valigia a colori” porta a bordo una serie di esperti del settore. A cominciare dalla psicologa e psicoterapeuta Roberta Verità, che in dieci favole, aiuta i bambini, grazie alle avventure de “La rana Susanna” o del “Picchio Leonardo”, a trasformare le emozioni negative in emozioni positive.
Le audio-favole realizzate dalla Never Before tratte dal Libro “Pensieri favolosi”, edito da Erickson, sono lo strumento che Cortina Express offre alla sua comunità cominciando da quella dei genitori che in questi difficili mesi ha dovuto fare i conti con le difficoltà di una storia difficile da raccontare (*).
Ci siamo preoccupati delle ripercussioni fisiche dell’esposizione al virus – dice la psicoterapeuta Roberta Verità – Ma abbiamo dimenticato che nella vita di ognuno di noi, e in particolar modo nella vita dei nostri bambini c’era davvero tanto da metabolizzare: la paura della morte che attraversava le nostre strade, l’interruzione delle normali attività, l’improvvisa separazione dagli amici o dai parenti.

Il progetto nel suo dettaglio sarà esposto durante un digi-talk che si svolgerà venerdì 3 luglio sulle pagine social di Cortina Express https://www.facebook.com/CortinaExpress/.

A partire dalle 18.00 in diretta web ci saranno:

Paola Coletti – Assessore all’ Istruzione – Politiche educative e giovanili – Decoro urbano – Rapporti con le Associazioni di volontariato del comune di Cortina d’Ampezzo

Ellen Broccolo – Direttore Tecnico e socia di Fly Bus

Katia Tafner – Presidente dell’Associazione di promozione sociale Bagus, partner del progetto

Dott.ssa Roberta Verità – Psicologa e Psicoterepeuta e autrice del libro “Pensieri Favolosi”

Modererà la giornalista Maristella Bagiolini

 

 

 

 

(*) una survey effettuata in Cina  (la prima nazione colpita da Covid-19) su circa 1.800 studenti (bambini e adolescenti) ha evidenziato come durante il periodo di lockdown tra il 19 e il 22% presentassero uno stato di ansia o depressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *